sabato 4 marzo 2017

Brexit: lasciare la UE si può e non costa nulla.

La notizia avrà fatto venire un attacco di bile a Juncker e a tutti gli altri seriosi custodi dell'ortodossia europeista: secondo la Camera dei Lord britannica, il Regno Unito può lasciare l'Unione Europea senza dover pagare nulla.


La vendicativa Commissione Europea aveva già sentenziato: se il Regno Unito vuole lasciare l'Unione Europea deve pagare. E non soltanto metaforicamente: a 60 miliardi di Euro (calcolati in base a chissà quali astrusi e arbitrari parametri) ammontava il conto che la UE si apprestava a presentare al Governo di Londra. Come a dire: i tuoi elettori hanno osato farci l'affronto di votare SI al referendum sull'uscita dalla UE? Bene, adesso io ti rovino.

Ma l'arroganza di Bruxelles ha trovato pronta risposta nella Camera dei Lord (in altre occasioni celebrata dai benpensanti politicamente corretti per il suo equilibrio e la sua lungimiranza. In tale frangente sicuramente molto meno ....).  Una analisi del Comitato Finanziario della Camera dei Lord ha infatti concluso che il Regno Unito non ha alcun obbligo legale di pagare nè i 60 miliardi di Euro stabiliti dalla Commissione UE nè di far fronte agli altri impegni finanziari assunti dal Governo britannico sul budget dell'Unione.

Un esempio da seguire.




Nessun commento:

Posta un commento